Ultima modifica: 5 giugno 2017
home > Didattica > Bonus merito

Bonus merito

Valorizzazione azione docente: criteri

AREA A: qualità dell’insegnamento (A1) e del contributo al miglioramento dell’istituzione scolastica (A2) e del successo formativo e scolastico degli studenti (A3)

AREA B: Valutazione e risultati in relazione al potenziamento delle competenze degli studenti  (B1) e del contributo all’ innovazione didattica e metodologica e alla ricerca didattica  (B2) e della condivisione e diffusione di buone pratiche didattiche  (B3)

AREA C: responsabilità nel coordinamento organizzativo (C1) e didattico (C2)  e nella formazione del personale (C3)

AREA DESCRITTORE Evidenze e riscontri Punti attribuiti Validazione DS
   A
  1.  Comunicazione con chiarezza agli alunni dei criteri di valutazione delle prove di verifica  e dei comportamenti attesi
    Progettazione di prove di verifica comuni
    Somministrazione di compiti autentici  e organizzazione di una  didattica per competenze con  modalità di cooperative learning, peer education, flipped classroom e realizzazione di attività a classi aperte e con attività laboratoriali
  • Documentazione prove comuni effettuate
    • P.  1.5
  • Attività sviluppate in applicazione a didattica per competenze
    • P.  1.5
  • Rubriche di valutazione e griglie connesse a prove.
    • P. 1
  1.  Attenzione alle diverse esigenze degli alunni e impiego in aula di strategie didattiche per il miglioramento degli apprendimenti  attraverso pratiche che favoriscano l’ inclusione
  • Gestione e cura di interventi di sostegno per situazioni di disagio relazionale e didattico anche in rapporto con servizi del territorio ( visite specialistiche)
    • p. 2
  • Messa in atto di interventi specifici verso alunni BES ( con disabilità, con DSA, migranti, stranieri ) in coerenza con PEI e PDP
    • p.2
  1. Gestione della relazione formativa ed educativa improntata alla promozione del benessere e del dialogo con tutte le componenti della scuola (genitori, personale etc.)
    Favore all’integrazione dell’ indirizzo musicale con tutte le altre classi dell’Istituto
  • Creazione nella classe e/o nella scuola di un clima che favorisce l’apprendimento, il confronto e la riflessione positiva
    • p. 2
  • Attenzione alle relazioni con i genitori e personale della scuola
    • p. 2
   B
  1. Conseguimento di miglioramento  nei  livelli di competenza degli alunni.
    Promozione delle eccellenze con l’organizzazione degli alunni e loro preparazione con esiti positivi in prove di certificazioni  esterne, in gare e/o concorsi  etc.  (certificazioni linguistiche, digitali, premi letterari, musicali, artistici, sportivi etc…)
  • Ottenimento di risultati migliori negli apprendimenti attraverso evidenze quali valutazioni  relative all’incremento dei livelli di partenza, esiti prove parallele, esiti intermedi e finali
    • p.  2
  • Promozione al potenziamento eccellenze con risultati certificati in in concorsi, gare e certificazioni
    • p. 2
  1.  Utilizzazione delle TIC e di metodologie didattiche innovative in modo efficace sia nell’insegnamento della disciplina che come supporto al ruolo professionale ( es. LIM come supporto didattico integrato, presentazioni multimediali, clouds,condivisione materiali con le google apps)
  • Metodologie innovative, uso delle TIC in classe.
    • p. 2
  • Metodologia CLIL
    • p. 1
  • Attestati di partecipazione a progetti di ricerca didattica e metodologica
    • p. 1
  • Promozione presso i Colleghi di strategie innovative didattiche e di condivisione ( google apps, blog didattici etc)
    • p. 1
  1.  Organizzazione curricolare di iniziative di cittadinanza attiva quali commemorazioni  pubbliche, tutela ambiente, solidarietà, legalità etc.
  • Specificazione dei percorsi realizzati anche in collaborazione con l’Ente locale, associazioni di volontariato, Protezione civile , Istituzioni culturali etc.
    • p.3
C
  1.  Assunzione e gestione efficace di incarichi e responsabilità nel coordinamento organizzativo e didattico  ( es. referenti, coordinatori di classe, interclasse, dipartimenti, referente viaggi ed uscite)a supporto del funzionamento dell’Istituto scolastico
  • Azioni di supporto organizzativo e didattico
    • p.5 (max)
  1.  Promozione di attività di apertura della scuola al territorio e con Istituzioni esterne per la realizzazione di progetti previsti nel piano dell’offerta formativa
  • Rapporti con il territorio con indicazione di enti, associazioni , istituzioni e tipo di attività effettuata in relazione alle linee del PTOF
    • p. 3
  1. Partecipazione e/o promozione corsi di formazione relativi alla propria disciplina di insegnamento e/o alla professione docente e loro efficace applicazione e diffusione  in pratiche didattiche/educative
    Partecipazione efficace ad attività di accompagnamento e tirocinio per neoassunti, studenti in formazione, tirocinanti etc.
  • Partecipazione a corsi di formazione documentati ( oltre quelli obbligatori)
    • p. 1.5
  • Documentazione della ricaduta in attività didattica
    • p. 1.5
  • Iniziative tutoraggio e accompagnamento neoassunti, supplenti, tirocinanti etc)
    • p. 1

 

Ai docenti viene chiesto di compilare la scheda allegata attribuendo i punteggi secondo le indicazioni e producendo le evidenze documentali. Il Dirigente convaliderà la congruità dei punteggi con le evidenze riportate.

Il punteggio massimo ottenibile è di 36 punti ( 12 per area moltiplicato per le tre aree)

Allegati

decreto pubblicazione criteri
Titolo: decreto pubblicazione criteri (165 clicks)
Filename: pubblicazione-criteri.pdf
Dimensione: 219 KB
Scheda autocertificazione
Titolo: Scheda autocertificazione (202 clicks)
Filename: scheda_autocertificazione.doc
Dimensione: 149 KB
Scheda autocertificazione
Titolo: Scheda autocertificazione (149 clicks)
Filename: scheda_autocertificazione-2.odt
Dimensione: 74 KB
Valorizzazione  azione docente 2016-17
Titolo: Valorizzazione azione docente 2016-17 (181 clicks)
Filename: valorizzazione_-azione_docente_2016-17.pdf
Dimensione: 832 KB




Torna in alto